“Il tema è un’idea che prende forma, l’improvvisazione è uno stato dell’animo, le mie note nascono dall’unione di questi due elementi della musica che si rincorrono e si sostituiscono fino a completarsi in un intimo affresco”.

Le parole del pianista Roberto Binetti sono riferite alla musica, ma il loro significato può essere applicato alla pittura surrealista di Petros: l’anima come elemento trainante di ogni azione umana, la sua tangibile esistenza che si può vedere nelle opere di Petros così come si può ascoltare nelle composizioni musicali di Roberto Binetti.

Nel recital di pianoforte saranno eseguite musiche originali appositamente scritte e dedicate a Petros, insieme a brani contenuti nell’ultimo cd Universo Fantasia: musica e pittura si fondono per creare un mondo di fantasia, uno spazio dove potersi rifugiare, dove immaginare, dove pensare, un luogo fantastico per volare con l’anima, melodie cantabili calme e contemplative oppure incalzanti e dinamiche, che si intrecciano con libere improvvisazioni in un’alternanza di colori e suggestioni.

Verrà inaugurata il 6 e 13 MAGGIO 2017 presso lo SPAZIO INAHUB (International Artist Hub) di Via Livenza 7,  ore 16:00 – 19:00, la mostra-evento PETROS ANABASI sotto il patrocino della Associazione Filoellenica Lombarda.

Petros ha sempre prediletto cicli di opere piuttosto che opere singole, partendo da un tema e investigando ogni sua variazione e tutte le possibilità che l’idea offre all’intelletto: “il quadro non è il fine ultimo della creazione, ma soltanto un episodio, una tappa, ed esso va quindi letto pensando alle opere precedenti, ma sopratutto a quelle successive. L’occhio ed il pensiero di chi crea e di chi osserva deve seguire passo per passo un itinerario, un viaggio, una parabola” (Janus – Petros: la pittura all’infinito Vanni Scheiviller 1976).

L’evento è un viaggio tra le grandi opere dedicate ai suoi temi più cari: ANABASI – OMAGGIO AI FILOSOFI E AI POETI GRECI – LE KARIATIDI – OMAGGIO A DE CHIRICO – MUSIKOTIS – OMAGGIO A LISZT

L’introduzione alla mostra sarà curata da Massimo Cazzulo, Presidente della Associazione Filoellenica Lombarda, professore di lingua e di letteratura greca, studioso e traduttore di poesia neogreca.

L’approfondimento sul tema Anabasi sarà curato da Aldo Pirola, Delegato per le Relazioni interbibliotecarie italiane ed estere, Assessorato alla Cultura, Segretario della Associazione filoellenica italiana. Sezione lombarda.

L’evento vedrà inoltre la partecipazione del pianista e compositore Roberto Binetti, che suonerà il brano “Omaggio a Petros”, scritto nel marzo 2016 in occasione della mostra “Radici Celesti”. In aggiunta si assisterà a composizioni inedite, le cui note si rincorrono e si sostituiscono fino a completarsi in un intimo affresco che abbraccia la pittura e la poesia in un “Universo – Fantasia”.

Un ringraziamento particolare all’organizzatore della Mostra Alex Papavassiliou.